Continental pneumatici migra 40k utenti a Lotus Notes!

NEWS continental case history brand lotus migrazione exchange

  • 0 commenti
Image:Continental pneumatici migra 40k utenti a Lotus Notes!

Riprendo questa notizia apparsa su questo blog che informa della scelta di Continental AG  ( la produttrice di pneumatici tanto per intenderci)
migrerà 40.000 utenti da Exchange a Lotus Domino.
Il totale degli utenti del gruppo pare sia diventato in questo modo 77.000.

La notizia ufficiale è ripresa da un press della germania a questo link

Visto il periodo generalizzato di crisi direi che è un'ottima notizia per il brand Lotus!

0 Commenti:

  • #1 Vittorio Foschi 03/16/2009 12:01:15 PM

    @Daniele

    Non credo di aver mai pensato di essere "sfigato" ... ( leggo adesso il tuo commento perchè impegnato a proporre lotus ) , anche perchè se lo pensassi basterebbe cambiare cavallo e invece di credere in Lotus , passare alla consorrenza. Il mio commento non era un "lamento" anzi , una richiesta , visto che le cose , almeno in Italia vanno così , potersi giocare referenze Italiane può essere positivo. Già da solo sono in grado di portare referenze a questa causa , ma più ce ne sono meglio è...

    PS:

    Stai dicendo che i partner lotus non sono un granchè ?

    Stai dicendo che ai partner mancano le conoscenze ?

    E' colpa dei partner Lotus/IBM se siamo in questa situazione ...

  • #2 Paperoga 03/16/2009 11:12:15 AM

    @Daniele (riguardo il discorso generale sui BP)

    Ciao Daniele, senza polemica e scusandomi per il ritardo con cui rispondo, correndo il rischio di essere ormai fuori tema, vorrei dare la mia impressione su come i BP di IBM vengono "trattati". Si perché in realtà non siamo proprio "trattati", vorrei quindi lamentare una certa carenza di rapporti tra NOI e LORO.

    Guarda, lavoro in una società BP di IBM da qualche anno e se mi avessero detto che NON siamo BP non mi sarei accorto affatto della differenza. Mai nessuno di IBM ci ha mai contattato per proporci qualcosa, per farci conoscere le novità, per pianificare qualche attività, per qualsiasi cosa. Anzi, le rare volte che li abbiamo contattati per, che so... costi delle licenze, siamo sempre stati rimbalzati da un ufficio all'altro. Non fosse per dominopoint ed il vostro lavoro temo che molte cose ce le saremmo perse.

    Tanto per portare un confronto, stavolta non con MS ma con ORACLE: ebbene, un anno fa ho scaricato ORACLE XE, tanto per vedere, e da quel momento sono periodicamente contattato per feedback del prodotto, per nuove proposte, per inviti a seminari.

    Non siamo BP di ORACLE ma abbiamo un rapporto più intenso con loro che con IBM, di cui invece siamo BP.

    Va bene che i BP si devono sbattere, ma IBM no?

    Ciao,

    P.

  • #3 Francesco Pellegrini 03/12/2009 2:35:21 PM

    @5 (Daniele)

    Direi che sono pienamente d'accordo.

    Ci vorrebbe un po' più di "yellow pride" e soprattutto le competenze e delle case history da portare sul mercato, dal momento che poi ai clienti interessano le cose che si fanno davvero, non quelle che si potrebbero fare.

    Il fatto che finalemnte si tirino fuori significative case history di successo nel passare da MS a Lotus invece di limitarsi a denunciare la pochezza delle case history portate dalla concorrenza è di per se una buona cosa, e più si fanno risuonare (resonance, ricordi?) queste notizie meglio è per tutti.

  • #4 Daniele Grillo 03/12/2009 9:48:45 AM

    Avete visto dal vivo quanto pesa Outlook 2007????

    Ho diversi clienti che usano questo prodotto e devo dire che ci sono rimasto mooolto male in quanto anch'esso ci mette mooolto a partire ( tralasciando i crash assurdi)

    Questo per dire che la concorrenza non è che sia messa molto meglio con le ultime release.

  • #5 Roberto 03/11/2009 1:25:48 PM

    Noi in effetti lo usiamo solo per la posta.

    Io scelsi DOMINO perche' aveva ed ha la possibilita' di installare il server su linux.

    Sono ancora convinto di avere fatto la scelta giusta,

    non ci accorgiamo nemmeno di averlo, non ha mai problemi.

    Non e' che il client sia difficile da usare o gli manchi quella funzione essenziale, e' semplicemente pesante.

    Molti da me usano la versione non eclipse, pero' e' un peccato. E sono client con 1/2 giga di ram abbastanza recenti.

    Io sono fiducioso che IBM superera' questo problema e fara' una cosa spettacolare come il traveler che funziona benissimo.

    Ciao.

  • #6 Daniele Grillo 03/11/2009 11:02:04 AM

    @roberto: guarda questo Link

    { Link }

    Non è che sia stato più di tanto votato anzi...

    -18....

    E' vero cmq che l'esigenza di molti utenti è quella di avere un client di posta + semplice da usare ( non capisco la difficoltà di usare notes cmq)

    La tua è una richiesta che sento per le aziende che lo usano solamente lato posta ( in alternativa con la 8.5 è proponibile DWA che è ancora + semplice/leggero da usare ti levi la bega del client da gestire e gli utenti lavorano da browser)

    Per aziende invece in cui è necessario agganciare alla posta applicazioni workflow e non sono...senza notes sarebbero in panico ti assicuro.

  • #7 Roberto 03/11/2009 9:58:53 AM

    @Daniele

    Lotus e' tanto, e' molto di piu' che la sola posta elettronica, e' fantastico.

    Noi responsabili IT, a nome dei nostri utenti, chiediamo un client leggero, che vada bene e che sia semplice.

    Tutto il resto verrebbe da se.

    Se Lotus e' super fantastico, mi spieghi perche' non e' in grado di farmi un client da paragonare all'altro ?

  • #8 Daniele Vistalli 03/11/2009 7:07:15 AM

    @Vittorio (ma è un discorso generale)

    A volte mi viene da chiedermi se non siamo (i gialli) affetti da calimerite acuta.

    Ogni volta che sento un confronto sembra che sia domino a doversi difendere perchè non è all'altezza della concorrenza (quando per molti aspetti è il contrario).

    Ogni volta sento partner lamentarsi che la concorrenza è più brava a vendere, a supportare i partner a fare i prodotti a raccontare le case history.

    Spesso sento partner che si lamenteano di altri partner che ottengono più visibilità di loro. (L'ultimo post di Bill Buchan mi ha fatto riflettere proprio su questo).

    In compenso posso dire che:

    - Raramente mi capita di incontrare clienti a cui un partner lotus ha realizzato qualcosa di "spettacolare / differenziante per il suo business" tale da superare tutte le resistenze (perchè ... signori miei.. è questo che fa la differenza)

    - Raramente mi capita di conoscere partner che conoscono a menadito tutti gli strumenti che ibm ha a disposizione in termini di supporto, demo, ambienti demo, formazione etc. (ovvero partner che sanno fare i partner)

    - Quasi mai quando qualcuno si lamenta della visibilità degli altri sa rispondere a questa semplice domanda: "Ma tu, quale grande o piccola case history hai proposto per essere citato ?"

    Insomma parliamo di business o di pugnette ? Se dobbiamo (o vogliamo) vendere domino & co. facciamoci passare sta fisima dell' "io sono più sfigato" e sfruttiamo l'arsenale a disposizione (che è vasto e vi dirò... va ben oltre il solo Lotus Domino).. altrimenti... cambiamo lavoro o smettiamo di piangere.

  • #9 Vittorio Foschi 03/10/2009 5:45:57 PM

    Al di là del momento di crisi credo sia una notizia interessante per tutti quelli che hanno bisogno di "armi" a favore della piattaforma Lotus Domino. Sarebbe interessante poter spendere un nome italiano a fronte di una migrazione da exchange a lotus...

  • #10 Fabio Pignatti 03/10/2009 3:36:12 PM

    E' una bellissima referenza!

    Si aggiunge ai testimonial visti a Lotusphere: Coca Cola, HSBC e NetJets. Pare sia iniziato nei migliore dei modi l'anno per Lotus. Il trend di crescita continua!

Commenta articolo
 

Questo spazio web è stato creato da per un uso pubblico e gratuito. Qualsiasi tipo di collaborazione sarà ben accetta.
Per maggiori informazioni, scrivete a info@dominopoint.it

About Dominopoint
Social
Dominopoint social presence: