Second Life e IBM

Connections LOTUSSPHERE07 Quickr

  • 0 commenti

Se ne è parlato spesso di recente e confesso che, nonostante l'entusiamo di Alan Lepofsky (btw: congrats Alan!), non l'avevo capito.


Cosa?
Quello che, onore al merito, Alan racconta in questo post. Ci sono volute la mia non presenza a Orlando e questo post di Daniele per farmi iscrivere (hem... gratis.... il sangue è quello!) a Second Life (registrazione "leggera", non ti chiedono nè il nome della moglie nè il numero di scarpe, il client per win32 pesa circa 30 mega) e provare...

Cos'è successo?
niente di speciale.... ho fatto cose, ho visto gente (ok... sull'avatar c'è da lavorare....) ho, in un qualche modo, incontrato e conosciuto persone, ho capito subito che avevo dei preconcetti sbagliati, Second Life non è un gioco, non è MMORPG, è uno strumento, come la posta, come Sametime, diverso e per certi versi migliore: più spontaneo e immediato, ho provato la natura emersiva del mondo virtuale.

Ho pensato subito al metaverso di snow crash e, al contrario di Michele, imprenditore "incuriosito dal fatto che IBM ha investito un Milione di Euro, in Second Life!!..devo capire il perchè!!" ho capito subito il motivo degli investimenti di IBM ed altri (guardate questa presentazione di David Orban), ma per capire ho dovuto provare, viverlo.

Domani sarò lì, in Second Life, a seguire la parte di LotusSphere che si svolge là dentro, e magari incontrerò Davide oppure uno di voi, e faremo due chiacchere su Quickr, Connections, Sametime e Portal Express.

0 Commenti:

  • #1 anonimo 08/23/2007 11:50:42 AM

    PRIMO SCIOPERO VIRTUALE SU SECOND LIFE

    Il popolo di Second Life si mobilita per difendere i lavoratori IBM.

    Viene annunciato come il primo "sciopero virtuale" la prima dimostrazione online nel celebre mondo virtuale di Second Life.

    E coinvolgera' a settembre una delle maggiori multinazionali del mondo: la IBM.

    I sindacati mantengono il massimo riserbo, ma riteniamo che gli effetti saranno eclatanti.

    IBM, presente nel mondo con oltre 300000 dipendenti, di cui 9000 in Italia, da tempo propone sui mass media una decisa campagna sull' innovazione.

    E devono averlo compreso molto bene i lavoratori IBM italiani, che al vecchio sciopero di fabbrica sostituiscono lo sciopero virtuale.

    Sembra che i motivi siano legati al rinnovo del contratto interno: mentre IBM e' fra le aziende nel mondo con maggiori profitti, i suoi lavoratori ricevono ben pochi frutti di questa montagna di soldi.

    Il morale interno e' infatti al di sotto di tutte le altre aziende IT (a vantaggio del suo piu' famoso concorrente, la HP) e la goccia che ha fatto traboccare il vaso e' stata la lunga e inconcludente trattativa per il contratto interno.

    Mentre il sindacato, appoggiato dalla maggioranza dei lavoratori, chiedeva un aumento alquanto irrisorio, IBM risponde cancellando il "premio di risultato", con una perdita media per ogni lavoratore di circa 1000 euro l'anno.

    Per un'azienda che punta sulla responsabilita' sociale di impresa, questo e' davvero troppo.

    Ecco il perche' di questa innovativa mobilitazione virtuale, la prima in assoluto nel mondo di Second Life.

    La preoccupazione serpeggia ai piani alti dell'azienda, anche perche' questa azione accendera' i riflettori sul progetto di creazione di un sindacato mondiale IBM, che coinvolge i sindacati di oltre 16 paesi, compresa la nuova frontiera dell'informatica: l'India.

    Riuscira' IBM ad evitare questa esplosiva protesta ?

    Investitori e azionisti sperano di si...

  • #2 julien 01/23/2007 8:46:34 AM

    Pleased for meeting you in SL !

    c u

Commenta articolo
 

Questo spazio web è stato creato da per un uso pubblico e gratuito. Qualsiasi tipo di collaborazione sarà ben accetta.
Per maggiori informazioni, scrivete a info@dominopoint.it

About Dominopoint
Social
Dominopoint social presence: