Addio Redbook....

NEWS redbook manuali

  • 0 commenti
Nella blogosphere non si parla d'altro, ormai sembra ufficiale, IBM sta chiudendo il Lotus Software Redbook Center in Cambridge (Massachusetts).
Per i pochi che non ne avessero mai sentito parlare, i Redbook sono una fonte di informazioni preziosa ed autorevole sia per sistemisti che per sviluppatori, non sono i manuali ufficiali dei prodotti, ma sono manuali operativi di configurazioni complesse testate in laboratorio e sul campo. Sembra che negli ultimi tempi non si veda il ritorno degli investimenti per questi manuali che costavano circa 150.000$ e venivano di fatto regalati alla comunità.

Probabilmente, IBM vuole investire su forme di documentazione e supporto alternative e più immediate, (per creare un Redbook IBM o Business Partner impiegano circa 6 settimane, ma molte volte i tempi si sono allungati ed i Book sono rimasti in Draft per lunghi periodi) ed in effetti negli ultimi sei mesi, la qualità dei materiali provenienti dal Support Lotus è notevolmente migliorato, non è più solo una risorsa per la risoluzione di problemi e Bug, ma anche una buona fonte di Best Practice (per gli admin, assolutamente da tenere sott'occhio la Master Checklist) le Test Infrastructure (per esempio l'ottima Test Infrastructure: Notes 8 client within Citrix) le Featured Documents (FAQ) e poi ci sono le sperimentazioni: come per esempio il wiki del Lotus Quickr Best Practices o Connections Deployment strumenti ancora acerbi e non completi, ma che daranno ampie possibilità di interagire con la Community.

...certo, ma volete mettere con i Redbook? I Redbook, erano e sono ancora libri, tomi, spessi e densi di conoscenza,nelle 700 pagine di questi enormi PDF ci sono informazioni che non si trovano da nessun altra parte, Molte volte, i Redbook sono state l'unica via per poter capire effettivamente l'interazione di diversi server (o applicazioni), fare tuning o arrivare alla preparazione di progetti complessi.

In questi giorni sto sfogliando il Sametime 7.5.1 - Best Practices for Enterprise Scale Deployment, per ora non mi serve, ma so che qui troverò le informazioni utili per la preparazione dei prossimi progetti, come è stato in passato, forse non sarei riuscito a configurare per bene il mio primo portale DWA-Sametime-Quickplace senza il Lotus Domino 6.5.1 and Extended Products Integration Guide e Domino Web Access 6.5 on Linux e probabilmente nessun sviluppatore ha potuto mettere le mani dentro Quickplace senza aver studiato il Customizing QuickPlace, Redbook pubblicato nel 2000 ma ancora citato oggi per lo sviluppo di Quickr!

Support, blog forum e wiki sono il futuro, in rete esistono ottimi esempi di documentazioni collaborrative belle funzionanti,forse i Redbook, stanno alle queste nuove forme documentazioni collaborative come le enciclopedie stanno a wikipedia.
Forse quello di IBM è solo un nuovo esperimento e magari ri-inizierà a pubblicare Redbook nel 2009, o forse no, effettivamente non ne vedremo più, e magari non ne sentiremo la mancanza.

In ogni caso, a me le cose vecchie piacciono, vado in Vespa e forse firmerò questa petizione http://www.ipetitions.com/petition/lotusredbooks/ , anche solo per dire ad IBM, che se vogliono cambiare possono ovviamente farlo, ma che devono farlo in meglio!...molto meglio!

0 Commenti:

  • #1 Vincenzo Capponcelli 09/28/2007 1:51:12 PM

    stra-firmato.

    Sono utili, di ottima qualità e gratuiti! Solitamente migliori di libri presenti su amazon a prezzi salati.

    ben vengano nuove forme di distribuzione, ma la "rottamazione" dei rb mi sembra troppo prematura.

  • #2 Gian Claudio 09/26/2007 5:01:29 PM

    Questa e'una brutta notizia :-((

    Petizione da STRA-firmare !!!

    Sono cresciuto con il developer handbook, per poi passare alla amministrazione....

    Sfido chiunque nel mondo domino, a dire che non ha mai letto un redbook...

  • #3 Stefano Benassi 09/26/2007 2:17:52 PM

    Fatto!

  • #4 Iarin Fabbri 09/26/2007 12:08:07 PM

    Firmato !

    Troppo importanti i RB !

  • #5 Roberto Re 09/26/2007 11:51:18 AM

    ...dimenticavo..

    Grazie Giorgio per l'ottimo articolo!

  • #6 Roberto Re 09/26/2007 11:50:35 AM

    ...da non credere, in rete è pieno di strumenti in grado di aiutarci a risolvere problemi...ma per STUDIARE i Redbooks sono ottimi..

    Vado subito a firmare la petizione perchè dei redbooks non si può fare a meno..

  • #7 Stefano Mastella 09/26/2007 10:48:47 AM

    Petizione firmata.

    Sicuramente sono stati e saranno un supporto estremamente utile e "concentrato" che mi hanno permesso di prepararmi su un sacco di argomenti in modo facile ed efficiente.

  • #8 Maurizio 09/26/2007 10:18:26 AM

    Credo davvero che sara' molto difficile sostituire gli "storici" Redbook con qualcosa di alternativo altrettanto valido (ma per gli altri prodotti IBM saranno ancora pubblicati...?)

    Nei Redbook ho spesso trovato preziose informazioni, in particolare temo che le fonti alternative possano essere piu' dispersive, mentre i Redbook erano molto focalizzati sull'argomento, cosa davvero apprezzabile...

    Alzi la mano chi non ha usato il Redbook per l'upgrade da R5 a R6...!

    Staremo a vedere...

    MAU

  • #9 Cristian D’Aloisio 09/26/2007 4:15:27 AM

    Comunque sia, vista l'ottima qualità dei redbooks di IBM, io ho firmato la petizione online ;-)

    Apprezzo molto le forme alternative di produzione della conoscenza, ma un buon libro (o rivista tecnica) redatto da personale qualificato faccio fatica a sostituirlo con un wiki o altro...

  • #10 Giuseppe 09/25/2007 11:54:57 PM

    dimenticavo... questo thread su Ed Brill aiuta a farsi un quadro: { Link }

  • #11 enzo stanzione 09/25/2007 11:50:06 PM

    Peccato. Sono praticamente cresciuto con i RedBooks!

    E proprio oggi che ne ho scaricati 3 nuovi nuovi!!

    Che notizia che ci dai, Giorgio. Sono veramente dispiaciuto.

    Si, è vero, la documentazione ufficiale dei prodotti è migliorata, ma la sperimentazione, di più persone è comunque un valore aggiunto indiscutibile e insostituibile.

    Invito tutti a firmare la petizione che ci ha segnalato.

  • #12 Giuseppe 09/25/2007 11:49:22 PM

    Non sono poi così d'accordo con te Giorgio.

    Si, condivido l'affetto per i Redbook e concordo sul fatto che siano una risorsa estremamente preziosa tuttavia non sappiamo esattamente cosa ci sarà al loro posto, sappiamo che ci sono dei cambiamenti in corso e che probabilmente il processo di produzione sarà meno "monolitico" è un bene? è un male? non lo so, staremo a vedere...

Commenta articolo
 

Questo spazio web è stato creato da per un uso pubblico e gratuito. Qualsiasi tipo di collaborazione sarà ben accetta.
Per maggiori informazioni, scrivete a info@dominopoint.it

About Dominopoint
Social
Dominopoint social presence: